You are currently browsing the monthly archive for aprile 2009.

CiaoNet è una rete per le relazioni (social network), uno spazio sicuro per famiglie e ragazzi.

Al momento è nella prima fase della sua vita: solo un centinaio di giovani e una ventina di volontari si stanno esercitando per il monitoraggio dei contenuti.

Il 5 maggio 2009 sarà aperto l’accesso ai soli utenti Davide.it.

Il 25 maggio 2009 tutti potranno accedere al servizio, rispettandone lo spirito e le regole.

I social network sono spazi sempre più utilizzati dagli utenti Internet, in particolare dai giovani. CiaoNet si presenterà come uno strumento efficace ad educare ed incoraggiare i giovani ad utilizzare con intelligenza tutte le opportunità offerte da Internet; ad ampliare conoscenze e relazioni; a comunicare in modo democratico e creativo; a sfruttare le straordinarie possibilità di analisi e approfondimento della realtà messe a disposizione dal mezzo.

Fra qualche giorno Revolutionet compierà 10 anni!

In questo periodo brevissimo della mia vita il nostro modo di lavorare è radicalmente cambiato. La tecnologia ed internet hanno inciso nella nostra quotidianità in maniera profonda: chi le possiede ha un’arte in più nel proprio portafoglio personale di esperienze da spendere e da rivendere nel mondo.

I nostri figli e le generazioni più giovani hanno metabolizzato in modo naturale questi cambiamenti. Le generazioni più vecchie hanno avuto ed hanno maggiori difficoltà e senza volerlo inconsciamente sono sempre un po’ riluttanti al cambiamento.

In questi 10 anni le aziende hanno lottato per restare al passo coi tempi, per restare a galla nei saliscendi della nostra economia e per competere su territori sempre più vasti hanno usato la tecnologia.

Sono riuscito a rendere questa tecnologia amica dei miei clienti?

Penso di sì, la maggior parte di loro sono ora miei amici e di questo posso esserne fiero.

Spesso mi capita di dover visualizzare la posizione nei motori di ricerca per alcune frasi e parole chiave per siti da analizzare.
Ci sono una miriade di software in grado di fare questi controlli, ma vorrei suggerirvi un piccolo trucco.
Prendete Firefox e disabilitate lo stile della pagina semplicemente selezionando Visualizza –> Stile Pagina –> Nessuno Stile.

Andate sul sito di Google (oppure Yahoo) ed impostate le preferenze della ricerca su 100 risultati.

Eseguite la ricerca sulla parola chiave desiderata.

Automaticamente dovreste avere l’elenco numerato dei risultati da 1 a 100.

Non vi resta che cercare il vostro sito semplicemente selezionandolo tramite l’uso della voce  da menu Modifica –> Trova.

La scienza dei motori di ricerca purtroppo o per fortuna non è una scienza esatta e possiamo fare questa affermazione sulla base delle esperienze di ciascuno di noi, operatori in ambito SEO.
Spesso per quanto uno possa lavorare intorno ad una frase o parola chiave non sempre i risultati ottenuti sono quelli di posizionare il nostro sito nella prima pagina delle SERP.
In questo contesto e con una premessa del genere mi sembra corretto non promettere ai clienti scalate nelle SERP impossibili da realizzare.
Per ogni frase o parola chiave bisognerebbe analizzare il numero di pagine indicizzate presenti nel motore di ricerca, il grado di concorrenza presente e fornire delle garanzie sul raggiungimento di un target da stabilirsi a tavolino in funzione dei due parametri.

Voglio segnalarvi questo sito mooolto carino: anobii.
Di cosa si tratta? Fondamentalmente di una community di appassionati di lettura. Attraverso questo sito possiamo condividere le nostre biblioteche (qui c’è la mia) con iscritti alla community, conoscere le persone che leggono i nostri stessi libri, curiosare nelle loro librerie, ecc.
In effetti è una forzatura della nostra e altrui privacy ma la regola è sempre la stessa: essere consapevoli di quello che si condivide in rete.

Il blog di Marco è sempre stimolante in ogni suo post per nuovi spunti di riflessione e devo dire che leggerlo mi fornisce sempre una carica nel cercare, nel mio piccolo, di migliorarmi.
Ogni suo articolo gira intorno a punti su cui si potrebbero creare dibattiti fiume.
Cosa dire di una frase come questa:
You can’t do today’s job with yesterday’s methods and be in business tomorrow

Grazie Marco.

http://www.search-marketing.it

Un’ immagine vale mille parole.. e un video?
Per chi non conoscesse ancora il filtro internet Davide 2.0 ecco l’occasione giusta: purtroppo è molto facile navigando in internet che bambini e minori accedano a siti web non adatti alla loro età per il tipo di contenuto. Il filtro Davide è la barriera che protegge i bambini. Ovviamente questa funzione è adattissima in assenza dei genitori anche se ad onor del vero i genitori non dovrebbero essere assenti nel rapporto che hanno i loro figli con la rete.
Vi propongo un filmato che esplica perfettamente tutte le funzionalità di Davide 2.0.
Per ogni informazione sull’attività dell’associazione Davide.it! vi invito a visitare il sito.

Stamattina mi è arrivata la seguente email:

Caro Proprietario del Sito Revolutionet.it,

Vorremmo acquistare spazi pubblicitari sul vostro sito per i nostri clienti. Qualora fosse interessato, la prego di volermi contattare per discutere la proposta nei dettagli .

La ringrazio e la saluto cordialmente,

Marina Deplano

Ci sono molte cose che insospettiscono in una email del genere (mancanza di recapiti telefonici e non, mancanza di un indirizzo di posta professionale, ecc…) ma basta una semplice ricerca in Google ed ecco il giusto link per svelare ogni arcano .

Mi sono iscritto ad un corso anzi un mini corso: “Primi passi con il Video digitale”.  Sono sempre più interessato ad integrare il web con i mezzi multimediali e mi sembra l’occasione giusta per allargare il giro anche se ovviamente dopo sole 4 ore di corso difficilmente raggiungerò l’Oscar.

Obiettivo principale “a lungo termine” girare un video per il gruppo degli Asuma e poi spingerlo sul web il più possibile.

La ENGIM ha organizzato una serie di minicorsi da seguire singolarmente nell’arco di una serata. Ovviamente minicorso vuol dire anche miniprezzo cioè 50 Euro.

Docente del mio minicorso sarà Stefano Sburlati. Vi racconterò poi….

aprile: 2009
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930